venerdì 24 aprile 2015

Lettere d'amore imprigionate






Se la mia vita ricominciasse la cambierei, verrei a cercarti da bambino e crescerei insieme a te, non commetterei gli stessi errori, non sarei di altre donne e scoprirei con te tutte le gioie. I miei occhi non cercherebbero ed io avrei quello che bramo. Se la mia vita ricominciasse i figli sarebbero i tuoi con il tuo viso, la dolcezza, il temperamento. Ogni notte ti starei accanto e il giorno colmerei di te, respirerei il tuo profumo e t’inebrierei d’amore, mi nutrirei del tuo corpo e attenderei la vecchiaia incrociando le dita delle mani con le tue. Se la mia vita ricominciasse sarebbe la tua vita. Fai ciò che vuoi di quello che rimane.
 Claudio Nocera, San Vittore




Nessun commento:

Posta un commento