mercoledì 27 novembre 2013

LETTERA DI James Dean à Barbara Glenn

ALLA mia molto cara Barbara, non mi PIACE qui. Non amo le persone di qui. Li amo alla casa (New York) e ti amo  e voglio vederti. Devo sempre essere pietoso? Spingo se forte le persone a rigettarmi. Perché? Non ho voglia di scrivere questa lettera. Sarebbe più giudizioso custodire il silenzio. " Ehi ebbene! Sono sacrément grave. " Sono arrivato qui giovedì. Sono andato al deserto sabato, e delle settimane dopo a San Francisco. NON SO DOVE SONO. Ho affittato un'automobile per 2 settimane e ciò mi è costato 138 $. VOGLIO MORIRE. Ho detto a [parole sbarrate] ed a 5 altri come lei di andare a farsi vedere e quali nauseabonde, deboli e stupide prostitute erano. NON HO DIVISO IL MIO LETTO CON NESSUNO.Ed io non lo farò finché il film non è finito e che non ritorno sano e salvo a New-York, ciò è una comoda cittadina, ciò sembra incredibile ma è la verità lo giuro. Allora tuoi il colpo, smetti di respirare, ferma la città, ogni New York City finché, una tromba dovrebbe cantare qui, James Dean ritorni. Ehi ebbene! Sono sacrément grave. Non ho moto, non ho amica. Amata, scrivere delle cose in lettere capitali non si rivela neanche di un grande aiuto. Non ho trovato di luogo dove vivere ancora, vivo ancora con mio padre - Cara. Kazan mi ha mandato qui per prendere un poco di colore. Non ho visto ancora il sole. (cielo grigio e nebbia, voleva che abbia l'aria in buona salute. Somiglio ad una prugna. Non voglio stare troppo lontano da te

Nessun commento:

Posta un commento